Come lavorare a distanza? Qualche strumento base.

Lavorare a distanza, dal “salotto di casa”, è diventato una necessità in Italia… di colpo.  L’Italia è stata purtroppo molto indietro nell’adozione degli strumenti di lavoro digitali. Per questioni culturali innanzitutto. Per pregiudizio. Per tante ragioni che ora non è rilevante analizzare. Sta di fatto che le persone NON sono abituate a lavorare a distanza. E le aziende NON sono pronte come infrastruttura IT e dotazioni informatiche. Personalmente ho difficoltà anche solo ad immaginare di NON lavorare a distanza. Nel lontano 2003 gestivo un ufficio di import export quasi completamente a distanza, con strumenti quasi gratuiti. Da 3 anni lavoro in “Smart working” per banche multinazionali. Da sempre seguo i miei clienti privati quasi esclusivamente in remoto. Il 90% del mio lavoro lo svolgo già come se lavorassi in remoto, anche quando sono…

Continua a leggere Come lavorare a distanza? Qualche strumento base.
Il business continua?
Il business continua?

Il business continua?

Conosci il termine “Business continuity”? Che i italiano si traduce più o meno “continuità di business”o “continuità operativa”? Significa garantire la continuità del business in qualsiasi condizione possibile. Per le PMI putroppo la “business continuity” non è stato tenutain debita considerazione… e stiamo vedendo putroppo gli effetti. La business continuity è fondamentale per tutte le aziende e le attivitàcon valore “sistemico”. Ovvero se si bloccano loro si blocca tutto.Casi più rilevanti a titolo di esempio: forniture energetiche ed elettriche (niente più energia)i processi dei servizi finanziari (niente più possibilità di usare il danaro, quindi niente economia) Come funziona la business continuity? Semplifico un po’. Come prima cosa ci si chiede: se succedesse xxx quali effetti ci sarebbero?quali sarebbero i rischi? Quali sarebbero gli impatti?e con xxx si intende tipicamente a titolo di esempio:oltre…

Continua a leggere Il business continua?
Vademecum Pandemia in 13 punti
Essere al proprio centro

Vademecum Pandemia in 13 punti

Come si può gestire lo stress in questo periodo? Non sono un medico o uno psicologo.Ho seguito centinaia di ore di formazione sulle neuro scienze. Da più di venti anni pratico dei metodi per il benessere personale. Sono stato atleta agonista per molto anni. Qui di seguito trovi una serie di semplici indicazioni che ho sperimentato in prima persona e che hanno delle solide basi scientifiche. Non mi dilungo in spiegazioni sul perché queste indicazioni funzionino. Molte delle indicazioni sono abbastanza “risapute”, altre di meno.La mia intenzione è dare una specie di “check list” che permetta di “ricordarsi” di applicare almeno alcune di queste indicazioni ogni giorno. Puoi per esempio stampare la lista e tenerla in vista. 1. Accettare È necessario prendere atto oggettivamente della situazione. Accettare non significa “essere d’accordo” sulla situazione,…

Continua a leggere Vademecum Pandemia in 13 punti

Quando la marea scende… (assegni post datati)

Quando la marea scende si vede chi era senza costume” E’ un detto che in queste settimane circola giustamente parecchio.Finchè le cose vanno bene i modelli di business non funzionali, le prassi al limite del legale, la bassa professionalità, l’assenza di organizzazione aziendale, l’assenza di preparazione manageriale e molti altri “difetti” e problemi strutturali delle PMI italiane possono apparantemente fare galleggiare la situazione. Ma di fronte ad un problema esterno… salta tutto per aria. E il problema NON è solo il problema esterno e contingente, sul quale i singoli non hanno alcun controllo.  Il problema VERO sono i difetti strutturali. I difetti strutturali espongono l’azienda al rischio di fallimento.  E sui difetti strutturali dell’azienda la responsabilità ela capacità di controllo nel medio/lungo è termine totale. Capacità di controllo totale senso che se vuoi cambiare qualcosa come imprenditore lo puoi fare,…

Continua a leggere Quando la marea scende… (assegni post datati)